LOADING

Type to search

Citroën Ami One Concept: Mobilità 100% elettrica

Ahi tech! Lifestyle

Citroën Ami One Concept: Mobilità 100% elettrica

redazione
Share

Post-production : Astuce Productions

Un marchio che si rispetti, rispetta anche l’ambiente in cui vive, o meglio circola. Parliamo di Citroën con la sua nuova creazione, Ami One Concept. Un’idea nata dall’ Inspired By Youche contraddistingue il design e la concezione di auto della casa francese.Una storia che inizia 100 anni fa e che Citroën continua a proporre innovando con audacia il proprio spirito creativo, ora anche con uno sguardo alla sostenibilità e all’ambiente.

Dal 1919, la storia di Citroën è sempre stata al passo con i tempi, con veicoli anticonformisti e rivoluzionari che nel tempo sono diventati vere icone nel cuore degli automobilisti.

Così come l’indimenticabile 2CV aveva garantito libertà di movimento a tutti, ora, al Salone di Ginevra 2019, la maison francese presenta Ami One Concept, auto 100% elettrica, 2 posti ultra compatta (2,50 m), che pone il digitale al centro di una nuova esperienza di mobilità urbana, più libera e senza pensieri.

Un’idea legata alla libertà di utilizzo anche perché si guida senza patente: Ami One Concept prevede un ecosistema digitale globale innovativo al servizio di un’esperienza automobilistica moderna, più accessibile e conviviale.

Questo dispositivo rinnova il percorso cliente e propone un utilizzo personalizzato, da 5 minuti a 5 anni, dal car sharing, al noleggio, all’acquisto. Integra un’applicazione mobile dedicata che permette di interagire con il concept e di accedere a un portale di servizi che semplificano ogni spostamento.

L’ultima invenzione di casa Citroën  si distingue per il design deciso, audace e colorato, una progettazione simmetrica ingegnosa, per realizzare un oggetto di tendenza e protettivo, per muoversi in città con stile e comfort. Una identità e una modernità che si ritrovano anche nella linea di prodotti dedicati, disponibili nella boutique on line Citroën Lifestyle.

Please follow and like us:
Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *